Aspetti finanziari

Valuta e tassi di cambio: L'Italia utilizza l'euro.

Aprire un conto bancario: come residente straniero è possibile aprire un normale conto bancario una volta ottenuto il certificato di residenza, o una prova d'impiego, e il codice fiscale. In aggiunta, sarà necessaria una prova del proprio indirizzo (es. una bolletta del telefono o un contratto d'affitto). Assicuratevi di richiedere una carta di debito (Bancomat), la quale può essere utilizzata per prelevare il denaro, pagare i propri acquisti, e pagare le bollette.

È possibile aprire un conto corrente per non residenti, nel caso non abbiate un certificato di residenza, ma i costi di mantenimento mensili per questa tipologia di conto sono particolarmente alti. Sarà possibile depositare solamente valuta straniera oppure euro importati da conti per non residenti.

ATM (bancomat): se avete attivato la vostra carta statunitense anche per prelievi oltreoceano, potrete prelevare il denaro dagli sportelli automatici, conosciuti in Italia come Bancomat. All'inizio della transazione, avrete la facoltà di decidere quale linguaggio utilizzare.